Il marketing ai tempi della rivoluzione digitale

La rivoluzione digitale ha veramente cambiato le regole del gioco per chi, tutti i giorni, mangia pane a marketing?

Ebbene sì.

Qual’è allora oggi il suo ruolo all’interno dell’impresa?

Ho trovato un’ottima risposta, a queste ed altre domande, nel Manifesto del Marketing Moderno pubblicato da Econsultancy. Il testo è composto da 12 punti ed esprime le nuove linee guida per un’azione di marketing efficace. Ogni singolo argomento preso in esame riguarda direttamente il digitale oppure pone l’accento su come il linguaggio dei bit abbia modificato l’essenza dei paradigmi del marketing.

Vado a descriverli uno per uno.

Strategia

Il marketing deve contribuire a dare la visione del futuro dell’azienda. Il buon marketer deve sedere al tavolo dove vengono prese le decisioni strategiche per l’impresa. Con le nuove possibilità fornite dalla rete digitale, chi meglio di lui può rendere il management partecipe dei pensieri dei consumatori riguardanti l’azienda o delle nuove tendenze che si stanno manifestando in ogni parte del mondo?

Commerciale

Il marketing moderno è inevitabilmente connesso con le vendite. Conoscere i risultati e cercare di ottimizzare la performance tramite l’analisi dei dati dovrebbe essere uno dei compiti principali del moderno professionista del marketing. Pensa per esempio a quanto questo compito sia di vitale importanza per il successo di un e-commerce.

Esperienza

Il marketing moderno deve concentrarsi sul miglioramento della “customer experience”. Ogni punto di contatto con il consumatore, dagli eventi al customer care, deve offrire un’esperienza piacevole e rilevante. Le informazioni provenienti dalla rete permettono ad oggi di segmentare e ottimizzare gli sforzi offrendo esperienze sempre più pensate rispetto alle preferenze dei singoli gruppi di individui.

Integrazione

L’esperienza che il cliente deve avere con l’azienda deve essere costruita attraverso differenti punti di contatto. Online e offline. L’intero percorso che l’individuo compie verso l’azienda deve essere disseminato di indizi che sappiano cogliere le sue esigenze nel modo e nel momento giusto. Il tutto potrebbe essere riassunto con questa formula: be useful, be quick, be there.

Brand

Comunicare direttamente con i consumatori e costruire un brand forte attorno ai prodotti e servizi di un’azienda è un elemento imprenscindibile nelle moderne azioni di marketing. Ricordati che, oggi più che mai, sono i consumatori ad avere il controllo.

Dati

L’accesso ad una mole sempre più grande di dati è ciò che ha cambiato radicalmente le prospettive di chi si occupa di marketing. I canali digitali forniscono informazioni che, se efficacemente utilizzate, possono prevedere comportamenti e azioni future. In questo modo è possibile prendere decisioni di marketing più affidabili e soprattutto fondate su fenomeni effettivamente osservati e non più su previsioni fondate sull’intuito.

Ma non basta.

Tramite l’analisi dei dati, che per sua natura è in continuo mutamento, è possibile aggiustare il tiro ogni volta che la performance delle campagne non rispetta gli obiettivi prefissati. Non è fantastico?

marketing

 

Personalizzazione

La chiave di lettura è sempre la stessa: offrire esperienze memorabili ai clienti. Il digitale, grazie ai dati di cui dispone, ha enormi potenzialità per quanto riguarda la personalizzazione dei servizi e prodotti offerti. Proporresti mai una macchina rossa se sapessi che il tuo cliente preferisce il blu? Non è più il tempo di sparare più nel mucchio. E’ il momento di prendere bene la mira.

Tecnologia

Oggi il marketer deve essere in grado di sfruttare le moderne tecnologie a suo vantaggio. Ricordati però che i recenti giocattoli tecnologici sono un mezzo, non un fine. Gli obiettivi restano sempre gli stessi ma il modo per raggiungerli acquista completamente una veste nuova. Pensa per esempio a come sono cambiati i processi d’acquisto con l’introduzione dei forum, delle recensioni e delle conversazioni sui social media riguardanti i prodotti.

Creatività

Data l’enorme quantità di contenuti disponibili in rete, è necessario che il marketer moderno sappia creare messaggi in grado di essere ricordati. La capacità di stupire è assolutamente necessaria per chi vuole fare il markettaro di mestiere. Oggi più di ieri.

Contenuti

Il marketing moderno, soprattutto quello digitale, vive di contenuti. Tutto ciò che vedi sul web, compreso questo post, è una diversa forma di contenuto. Produrne di qualità per il tuo pubblico è uno dei migliori strumenti del marketing digitale per attirare l’attenzione dei potenziali consumatori.

Social

I social hanno portato un radicale cambiamento nella comunicazione degli esseri umani. Questa rivoluzione ha investito anche le aziende che, piano piano, li stanno utilizzando nelle strategie di comunicazione. Sono la bandiera del potere che oggi è nelle mani del consumatore: i clienti possono, come e quando vogliono, parlare direttamente con il brand, oppure parlare del brand.

Il nuovo marketing manager

Il nuovo professionista del marketing deve essere aperto al cambiamento, flessibile e pronto a voltare completamente pagina se i dati lo giustificano. Innovazione e creatività sono caffè e cornetto della sua giornata.

Se vuoi saperne di più, beh aspetta la prossima puntata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.